Arredamento per negozio di erboristeria in stile shabby chic

Se volete capire come progettare un restyling in stile shabby chic di un’erboristeria partendo dalla scelta dei giusti mobili, ecco l’articolo che fa per voi con tutti i consigli in merito.

Cos’è lo shabby chic

Prima di scendere nei dettagli, è bene fare un attimo chiarezza su cosa si intende con il termine shabby chic. Parliamo di uno stile di design degli interni in cui i mobili, gli accessori e gli arredi vengono scelti per il loro aspetto usurato ed invecchiato. Lo shabby chic può essere sia autentico che solo apparente in quanto realizzato appositamente. Questo stile, nato in Gran Bretagna, si rifà alle decorazioni tipiche delle case di campagna inglesi. Per quel che riguarda i colori, si distingue per le sue tonalità pastello. Inoltre si riutilizzano vecchi arredi tramite la tecnica del decapè. Attualmente lo shabby chic è particolarmente in voga e di tendenza nel campo dell’arredamento e dell’interior design. Infatti dona agli ambienti un tocco di romanticismo e di eleganza unici.

Come donare ad un negozio di erboristeria uno stile shabby chic

Arredare un negozio di erboristeria in stile shabby chic vuol dire rendere l’attività molto particolare e sofisticata. Infatti, sebbene sia evidente il rovinio del tempo sui mobili, è uno stile estremamente ricercato. Un negozio di erboristeria in stile shabby chic per definirsi tale si deve quindi circondare di oggetti luminosi ma allo stesso tempo dal fascino antico. È indispensabile che vi siano evocazioni del passato, con dettagli legati al tempo andato. Dopo tutte queste premesse penserete che un arredamento per il vostro negozio di erboristeria in stile shabby chic sia per le tasche di pochi. Non è affatto così. Vediamo perché.

Come rendere i mobili in stile shabby chic

Se non volete acquistare direttamente i mobili in stile shabby chic per esigenze di prezzo o gusti personali potete occuparvi voi stessi del loro restyling. Recatevi dal più vicino rigattiere, comprate quelli che sembrano fare per voi e carteggiateli riportandoli alle loro origini. A questo punto dovrete stendere un aggrappante e dare almeno due mani del colore che avete scelto per i vostri mobili in stile shabby chic. Solitamente il bianco la fa da padrone, ma sono molto diffusi anche il grigio molto tenue ed il beige. Una volta fatta questa operazione, carteggiate nuovamente gli angoli perché è lì che l’effetto del tempo si nota di più. Vedrete che trasparirà il bianco e la seconda tinta apparirà un po’ sbiadita. Per terminare il lavoro stendete il flatting ed il gioco è fatto.